Come pulire e conservare i mobili antichi

Come pulire e conservare i mobili antichi

4 dicembre 2016 Curiosità

Con la stagione fredda e con l’accensione del riscaldamento domestico, i  nostri mobili antichi hanno bisogno di maggiori cure ed attenzioni. Una domanda che mi viene posta con frequenza e’ la seguente:

Come pulisco i mobili antichi? E come posso nutrire il legno dei miei mobili?

Il legno, si sa, e’ un elemento vivo composto da un’altissima percentuale di acqua che si adatta e si modifica a seconda dell’ambiente in cui e’ posto. Pertanto, soprattutto nella stagione in cui accendiamo i termosifoni ed i locali domestici sono più secchi, ha bisogno di essere nutrito per mantenere la propria natura e, nel caso dei mobili antichi, per conservare la bellezza della patina assunta nel tempo e della lucidatura.

Parliamo ovviamente di mobili antichi con finiture a cera oppure a gommalacca e non di mobili moderni con laccature al poliestere, quindi, mantenere questo tipo di arredi richiede cure più appropriate e tutto sommato semplici da eseguire.

Per i mobili antichi con finitura a gommalacca:

Procuratevi un panno di lana che non abbia sfilacciature (potrebbero impigliarsi negli intarsi dei mobili strappandoli), acquistate olio paglierino neutro e,  due o tre volte l’anno, soprattutto durante i mesi invernali, passatelo con un pennello dalle setole morbide sopra i mobili e togliete l’eccesso di olio con un panno di lana. (Se avete mobili con intagli eseguite la stessa procedura con un pennello morbido per poter accedere comodamente nelle fessure). Utilizzerete il medesimo panno anche per la polvere quotidiana, così da mantenere sempre un sottilissimo velo di olio che nutrirà il vostro mobile antico.

Per i mobili antichi con finitura a cera:

Sono i mobili più rustici, solitamente con legni più teneri, anche in questo caso procuratevi un panno morbido e della cera d’api naturale, neutra e solida. Ogni 2 volte l’anno passatela con riguardo sul mobile da nutrire e continuate a spolverare  l’oggetto nel tempo con lo stesso panno. Sul mobile avrete sempre una bella patina e una lucidatura naturale e costante durante tutto l’anno.

I mobili antichi non devono essere trattati assolutamente con lucidanti e cere per mobili moderni, non devono essere puliti con spugna e acqua ma solo spolverati e, se vi si pone un problema più complesso, rivolgetevi sempre al vostro restauratore di fiducia prima di intervenire da soli e causare danni irreparabili.

Quindi piccolo riepilogo:

OLIO PAGLIERINO NEUTRO

CERA D’API NEUTRA solida

PANNO DI LANA MORBIDO

PENNELLO MORBIDO

 

 

Left Menu Icon